Che cosa starà facendo lei?

Che cosa starà facendo lei?

«Che cosa starà facendo lei, in questo momento?», si chiede ogni tanto Alessandro.

Lei a volte è la compagnetta più alta della classe, che gli attribuivano come fidanzata in terza elementare. L’ultima volta l’aveva vista quando era in terza media: sempre alta e magra, ma aveva perso fascino ai suoi occhi.

A volte è la biondina pallida che è stata la sua passione alle scuole medie.

A volte è la ragazzina di quarta ginnasio, con la quale ha scoperto le gioie del sesso.

A volte è la professoressa di lettere di mezza età, della quale si è innamorato, non ricambiato, in terza liceo.

A volte è una delle tante donne che ha conosciuto nella sua vita, magari solo per una sera.

A volte è una delle due mogli, che si sono infine stancate di lui, abbandonandolo al suo destino.

A volte, semplicemente, è una donna che ha incontrato per caso, e concupito per pochi ma intensi minuti.

Queste riflessioni finiscono regolarmente in un profondo stato di malinconia, sino alla prostrazione.

Non resta allora ad Alessandro che ubriacarsi, ed abbandonarsi al desiderio del nulla.

0 commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.