Giornataccia

Giornataccia

Rinunciò ad usare l’ombrello, visto che il vento praticamente gli impediva di tenerlo aperto.

Giunse a casa completamente bagnato, ma il suo umore non ne risentì. Mise subito a cuocere la pasta. Mentre la scolava, si ustionò una mano con l’acqua bollente. Allora sbuffò, ed esclamò: «che giornataccia!».

0 commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *