Giudice irritabile

Giudice irritabile

Nel corso dell’udienza del 27 novembre, il giudice C., irritato da un’osservazione irriverente dell’avvocato A., gli scaricò addosso l’intero caricatore bifilare della sua Beretta calibro 9 lungo. Andarono a segno dodici colpi, di cui tre nella testa, e quattro in altri punti vitali del corpo dell’avvocato A. La stanza del dott. C. si svuotò rapidamente. Egli allora si alzò, si avvicinò al corpo dello sventurato e, constatato il buon esito dell’iniziativa, rivolse la pistola verso di sè. Si ricordò che la pistola era ormai scarica, e l’abbandonò sconsolato accanto al corpo dell’ucciso.

Attualmente sconta una pena di 18 anni di reclusione nel penitenziario di San Sebastiano.

1 commento

  • francesco ha detto:

    Urina…cultura..!

  • Lascia un commento

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *