Lo champagne di Piero

Lo champagne di Piero

Piero G. si precipitò felice giù dal treno, impaziente di arrivare a casa, e comunicare alla moglie l’agognata promozione. Doveva passare da Pacini a prendere una bottiglia di champagne, perciò si affrettò ad abbandonare la stazione e a sbucare in via Roma. Sulle strisce pedonali, un’autovettura si fermò per lasciarlo passare. Fece uno scatto, l’autovettura successiva non si fermò e lo prese in pieno. Atterrò dieci metri più in là, e si fratturò il cranio. Spirò mentre lo portavano all’ospedale.

0 commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *