Un salto nel vuoto

Un salto nel vuoto

La stagione era adatta

per amori fugaci

ed invece è successo

un evento imprevisto

 

Per poter raccontarlo

ci vorrebbe un poeta

che sapesse trovare

quelle giuste parole…

 

Io non so se potrò

ma ci voglio provare

e se proprio non riesco

mi saprai perdonare…

 

Quest’estate per me

d’improvviso è iniziata

una vita diversa

una vita migliore

 

Perché tu come un salto nel vuoto

mi hai inebriato mozzandomi il fiato

perché quando tu parli io sento

che la voce proviene dal cielo

 

E’ bastato un minuto

è bastato incontrarti

è cambiato lo sfondo

dell’intera esistenza

 

Sono precipitato

in un baratro immenso

non vedevo la fine

e neppur la volevo…

 

Mi sentivo leggero

come un filo di lana

trasportato dal vento

e baciato dal sole

 

Ora so che sei stata

come un salto nel vuoto

e continuo a cadere

senza avere paura…

 

Perché tu come un salto nel vuoto

mi riporti nel grembo materno

perché quando rimango da solo

ci sei sempre anche se non ti vedo…

0 commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *