Avvocati alla macchia

Avvocati alla macchia

Oggi, 25 novembre, gli avvocati Helga Battisti e Alfred Kafka si sono dati alla macchia.

La macchia è costituita dagli sconfinati sotterranei del castello di Nurbur, sede del tribunale di Larkenoff.

Poiché gli accessi sono presidiati notte e giorno da guardie armate, che annotano i nomi di chi entra e di chi esce, si sa per certo che essi non sono mai usciti dal castello. Né l’attenta ricognizione degli uffici del tribunale consentirà di rinvenire gli avvocati scomparsi.

È evidente che essi si sono inoltrati nei sotterranei, dei quali non esiste alcuna mappa, e dai quali non è nota alcuna uscita. Dopo tre giorni di ispezione da parte della polizia, non si troverà alcuna traccia di loro, e saranno dati ufficialmente per scomparsi.

Non saranno mai ritrovati, né si ritroverà mai il loro corpo.

Per quanto nei sotterranei esista un’abbondante vegetazione, ed anzi numerose piante fruttifere, è impensabile che essi vi siano sopravvissuti a lungo. Appare ragionevole pensare che abbiano trovato un’uscita, dalla quale si siano dileguati. Ma tale uscita, esattamente come gli scomparsi, non sarà mai rinvenuta.

Se qualcuno avesse qualche informazione utile per dissipare questo mistero, è pregato di comunicarla al commissariato di polizia.

0 commenti

Lascia un commento